Presepe vivente a Barberino Val d’Elsa

Presepe nel centro storico di Barberino

Coinvolti oltre 50 persone tra figuranti e macchinisti per i due giorni di Presepe vivente nel borgo medievale di Barberino. Coinvolta la comunità locale per la realizzazione dei costumi, la ricerca di oggetti e scenografie, tutto sotto la regia di Francesco Mattonai .

L’esperienza su cui si basa l’organizzazione l’evento è più che decennale attività legata alla rievocazione storica della festa medievale di Barberino e che questa volta vede il contributo di nuovi soggetti ed associazioni.

5 e 6 gennaio 2020 le date dei due appuntamenti

Il borgo medievale di Barberino si immerge nella rievocazione della Natività con un progetto artistico promosso dall’Unione Comunale del Chianti fiorentino e che vede all’opera da mesi persone e associazioni del luogo.  La capannuccia sarà allestita nel giardino della chiesa di San Bartolomeo e in piazza Barberini sarà presente un punto ristoro. Si tratta di un progetto artistico che ha saputo coinvolgere la comunità nell’atmosfera del Natale e che si presenta come una esperienza positiva sia per la popolazione che per i visitatori che si troveranno immersi nella rappresentazione.

Domenica 5 e lunedì 6 gennaio il presepe vivente di Barberino Val d’Elsa sarà visitabile dalle ore 16 alle ore 19. Il 6 gennaio è previsto anche l’arrivo dei Re Magi alle ore 16:30 e alle ore 18.

Rispondi