Io respiro con le mani

Io respiro con le mani

Dal tempio di San Michele Arcangelo a Semifonte, luogo di un antico assedio, nasce un percorso fatto di parole, immagini, suoni e creatività che raccontano la ricerca, la speranza, il lavoro e il riscatto.

Vere protagoniste le mani, immaginate protese verso l’alto alla ricerca di spazio e di respiro, sinonimo di liberazione dai tanti assedi, intimi e familiari, che troppe donne vivono ancora quotidianamente tra le mura di casa, e che ben si accorda al tema della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Dettaglio della lavorazione delle installazioni di Katia Bassi

Io respiro con le mani

Da un’idea di Katia Bassi, in collaborazione con Anna Brancaccio e Chiara Tozzetti
Per informazioni e prenotazioni info@summofonte.org oppure 348 3060933

Rispondi